TORTA DI PATATE

TORTA DI PATATE

Gaia Faravellli lug 24, 2019 Food and Wine 0 Comments

La torta di patate è una specialità tipica piacentina a metà tra il dolce e il salato, ma comunemente inserita nella categoria dei dolci. Si tratta di un piatto povero, che i contadini realizzavano selezionando le patate peggiori, quelle rovinate durante la raccolta. La semplicità degli ingredienti si accompagna ad un gusto saporitissimo, che mette d’accordo tutti. Come per ogni piatto tradizionale, anche la ricetta della torta di patate varia a seconda della zone. Nella piccola località di Case Fracchioni di Pecorara, Alta Val Tidone, la nonna Ines ne ha portato la sua personale interpretazione, dando vita ad un’usanza, che si ripete ogni anno con nostalgia: in occasione della festa del paese, la Festa di San Rocco (16 agosto), Ines accendeva il proprio forno a legna, un antico forno ancor’ oggi in uso, e preparava le sue torte di patate per il rinfresco in piazza. Figli e nipoti hanno ereditato il suo sapere e, nonostante gli anni abbiano trasformato la festa patronale, il 16 agosto aprono le porte della loro corte ed accolgono chiunque voglia riabbracciare una tradizione che resiste. La ricetta della nonna non è dato a me svelarla, ma ricorda quella della torta di patate De.C.O., tipica della Valnure, con alcune varianti. L’abbinamento enogastronomico, proprio per la particolarità dei sapori, è arduo, ma vi consiglio di provare la torta con un calice del nostro moscato Declive. Il suo equilibrio tra sapidità e dolcezza saprà bilanciare il sapore dolce e salato della torta. Provare per credere!
Vi aspettiamo il 16 agosto nella corte della nonna Ines con i profumi della tradizione, i sapori di Terrantica and i nostri migliori vini.

Ingredienti per la sfoglia
200 g di farina bianca Terrantica
3 cucchiai da minestra di olio extra vergine di oliva
Mezzo bicchierino di acqua (o meno)
25 g di burro fuso a bagnomaria
Ingredienti per il ripieno
800 g di patate da purè
1 cipolla intera
50 g di Parmigiano Reggiano grattuggiato
Sale e pepe
Olio extra vergine di oliva
150 g di sugo di pomodoro o passata
Decorazione
1 uovo

Preparazione della pasta sfoglia
Fate sciogliere il burro a bagnomaria ed unitelo alla fontana di farina, insieme ai cucchiai di olio extra vergine di oliva, all’acqua e ad un pizzico di sale. Mescolate bene tutti gli ingredienti, prestando attenzione al sale (la sfoglia non deve essere troppo saporita, perché lo sarà già il ripieno). Lavorate fino ad ottenere un impasto morbido e malleabile. Stendete la pasta sfoglia su un piano di lavoro fino a raggiunge uno spessore di 2-3mm circa. Controllate che il diametro della sfoglia stesa sia maggiore della teglia, dal momento che dovrà ricoprire il fondo della teglia, i bordi e andare oltre i bordi per coprire la farcitura di circa 4 cm.

Preparazione della torta
Lessate 500 grammi di patate a pasta gialla, pelatele e passatele nello schiacciapatate per formare una purea. Quando le patate sono ancora calde, aggiungete una noce di burro e mescolate. Nel frattempo fate soffriggere una cipolla ed unite il composto di patate. Quando il tutto è ben amalgamato, aggiungete 1 uovo intero, salsa di pomodoro, parmigiano grattuggiato. Mescolate bene ed insaporite con sale e pepe.

Dopo aver foderato una tortiera con la pasta sfoglia, riempite col composto di patate per circa 2 cm di spessore. Sbattete un uovo intero in una scodellina e spennellate la torta. Infornate a 180° circa, finché il colore diventa dorato. La torta va servita fredda.